one more


Nasce a Lucca One More La cintura con il buco in più

Nove buchi al posto dei soliti cinque offrono un comfort migliore e consentono di allargare e restringere la propria cintura, che nasce già provvista del buco in più.

La nuova, inedita, cintura per uomo e per donna, adatta a ogni taglia, si chiama One More, marchio registrato e depositato, ed è prodotta dall’Officina della Pelle.

L’idea, tanto semplice quanto geniale, è venuta alla famiglia Capuozzo, originaria di Napoli, che dal 2004 lavora a Lucca, dove ha aperto tre negozi ideando, confezionando, riparando e vendendo, anche attraverso un catalogo on line, oggetti di cuoio, dalle borse per uomo e per donna alle cartelle, ai borsoni da viaggio, alle pochette, ai portafogli, ai portachiavi, ai portaocchiali, dalle agende ai diari, agli album, alle custodie per telefoni e tablet, ai portamatite, alle giacche...

One More, una cintura per tutti, fatta di pelli conciate con tannini vegetali, derivati dalla corteccia degli alberi, scelte per la particolare robustezza e morbidezza.

One More
La cintura con il buco in più

  • ·  nove buchi, a distanza di sette mm l’uno dall’altro;

  • ·  punta a scalpello che facilita l’ingresso nei due passanti;

  • ·  logo One More impresso a caldo sul primo passante;

  • ·  secondo passante scorrevole;

  • ·  tre larghezze unisex: 3 cm, 3 cm e mezzo, 4 cm;

  • ·  lunghezze fino a 140 centimetri;

  • ·  antigraffio e termo virante, è sufficiente passare un panno per eliminare il graffio e per scurire la pelle, grazie all’estrema qualità del pellame e agli oli utilizzati nella lavorazione;

  • ·  fibbie di vari modelli in ottone pieno

  • ·  personalizzazione della cintura con iniziali e data;

  • ·  taglio della cintura su misura;

  • ·  a riprova della totale artigianalità della produzione, in alcune cinture compaiono, all’interno, le cifre del piedaggio delle pelli.

    Cinquant’anni di storia familiare, da vico San Domenico Maggiore, a Napoli, dove Antonio Capuozzo impara dodicenne l’arte del cuoio, a Lucca, con Salvatore, Mario e Annamaria che insieme al padre danno vita all’Officina della Pelle.